logo

Category : Tutela delle persone

01 Feb 2021

COVID nelle RSA: Chi esprime il consenso al vaccino?

E’ finalmente arrivato il vaccino anti COVID: non trattandosi di trattamento sanitario obbligatorio é imprescindibile dare il consenso alla vaccinazione.
Poniamo il caso delle RSA: spesso in queste strutture sono ricoverati pazienti incapaci di intendere e di volere, privi di un legale rappresentante, il cui stato di salute imporrebbe una vaccinazione urgente.
Che si fa in questi casi?

01 Dic 2020

Colpa Medica: risarcimento anche senza reato

In materia penale vale la regola probatoria del “al di là di ogni ragionevole dubbio”, mentre in sede civile basta l’accertamento di una colpa medica “più probabile che non”, cd. “più sì che no”: davanti al giudice civile, insomma, è sufficiente la dimostrazione di una ragionevole probabilità che il danno alla salute sia stato conseguente ad un errore medico, anche senza poterlo dimostrare con certezza

25 Ott 2020

Cause di responsabilità medica: quali sono le condizioni di procedibilità?

Non si può far causa immediatamente all’ospedale o al medico: prima é obbligatorio o tentare una mediazione, oppure richiedere un accertamento tecnico preventivo.
Vediamo quindi in cosa consistono queste due condizioni di procedibilità alternative.

15 Set 2020

consenso ai trattamenti sanitari: se manca informazione dettagliata si risarcisce il danno

come si raccoglie un valido consenso informato così da non rischiare il risarcimento danni?
Innanzitutto il consenso deve essere raccolto per iscritto e
non basta far firmare al paziente un modulo prestampato contenente informazioni generiche: il consenso va dunque raccolto per iscritto previe informazioni dettagliate circa i rischi, gli effetti collaterali e le alternative terapeutiche

24 Ago 2020

Malpractice medica: quali danni risarcibili se il paziente muore

Se un paziente muore per effetto di malpractice medica ci sono diversi danni risarcibili: il danno subito dai congiunti per aver perso un proprio caro, ma anche i danni cd. terminali patiti dal paziente stesso dopo l’errato intervento medico e sofferti fino al momento della morte. Anche il paziente stesso, vittima diretta di malpractice medica, può infatti subire un danno biologico e morale che scaturisce dall’errato intervento sanitario e che si protrae fino al momento del decesso: questo danno, morendo, si trasmette agli eredi.

24 Ago 2020

Come cambia la giustizia ai tempi del Covid

Pandemia e lock down hanno contraddistinto quest’inizio del 2020 imponendo restrizioni e limitazioni che, un anno fa a quest’ora, sarebbero state inimmaginabili.

22 Ago 2020

App Immuni: che cos’è e a cosa serve?

Dopo tanto parlare arriva finalmente l’ “App Immuni”, l’applicazione proposta dal Governo per contenere il contagio da Covid-19 tracciando i contatti con persone risultate positive al virus.