logo

Tag : rapporto

24 Ago 2020

Malpractice medica: quali danni risarcibili se il paziente muore

Se un paziente muore per effetto di malpractice medica ci sono diversi danni risarcibili: il danno subito dai congiunti per aver perso un proprio caro, ma anche i danni cd. terminali patiti dal paziente stesso dopo l’errato intervento medico e sofferti fino al momento della morte. Anche il paziente stesso, vittima diretta di malpractice medica, può infatti subire un danno biologico e morale che scaturisce dall’errato intervento sanitario e che si protrae fino al momento del decesso: questo danno, morendo, si trasmette agli eredi.